Inaugura con il GIS di Fisioterapia pediatrica la nostra rubrica di approfondimento dedicata ai GIS e ai NIS, i 6 gruppi e i 4 network di interesse specialistico dell’AIFI protagonisti a livello nazionale della ricerca e della divulgazione in fisioterapia, ognuno dei quali per un determinato ambito di interesse.

Proprio come gli altri gruppi, anche il GIS di Fisioterapia pediatrica ha aperto le iscrizioni per incrementare il team con nuovi fisioterapisti, offrendo un’opportunità concreta di crescita e confronto sia a livello professionale che a livello associativo. Se hai esperienze da condividere, se desideri fare rete con colleghi dell’ambito provenienti da ogni regione e se hai spunti per iniziative educative o formative in tema di cultura riabilitativa in campo pediatrico, allora sei nel posto giusto: manda una mail a gispediatrico@gmail.come iscriviti al GIS Fisioterapia pediatrica!

Nel frattempo, per conoscere più da vicino la realtà del GIS di Fisioterapia pediatrica abbiamo intervistato Loretta Carturan, presidente del GIS capofila dei 306 soci AIFI iscritti al Gruppo tra cui 30 fisioterapisti piemontesi e valdostani.

 

Da quanto tempo esiste il GIS pediatrico e sulla base di quali esigenze è nato? 

Il GIS Fisioterapia Pediatrica nasce nel 1997: abbiamo quindi compiuto 23 anni! È nato durante un congresso AIFI in Toscana dall’esigenza di un piccolo gruppo di colleghe che avevano compreso la ricchezza della riabilitazione pediatrica, anche dal punto di vista della storia e della cultura, coscienti del rischio di dispersione che si sarebbe corso se non si fosse costruita subito una rete specialistica e culturale.
In particolare, la scintilla è arrivata ascoltando le parole di alcuni specialisti su “come si fa la fisioterapia nei bambini”: fu evidente l’esigenza di costituire un gruppo GIS per far sì che la fisioterapia fosse costruita e discussa soprattutto dai fisioterapisti!

Quali sono i principali traguardi raggiunti in questi anni?

Innanzitutto siamo il primo GIS che da anni condivide una rete di referenti regionali coprendo quasi tutto il territorio nazionale; un network il cui ruolo è ancora più rilevante con la costruzione delle nuove realtà territoriali dell’Associazione Tecnico Scientifica.
Nel 2006, grazie alla collaborazione tra il GIS e l’Università, è stato attivato il primo (e per ora unico) Master in Fisioterapia pediatrica di Firenze con sede presso l’Ospedale Meyer: un percorso di specializzazione scelto da numerosi colleghi e che dal 2017 è raddoppiato sia in termini di durata (da 12 a 24 mesi) che in termini di CFU (da 60 a 120). Sempre sul fronte accademico, abbiamo collaborato a creare rete tra professionisti e docenti anche in altri Master, tra cui quello su “La neuroriabilitazione e le neuroscienze dell’età evolutiva” di Roma presso il Consorzio Universitario Humanitas.
A livello di comunicazione, abbiamo aperto il nostro sito web e i nostri canali social (Facebook, Instagram e Twitter) offrendo un servizio di aggiornamento sempre più capillare, ai nostri soci e non solo.
Sul fronte internazionale, dal 2007 il GIS è membro della IOPTP (International  Organisation of Physical Therapists in Paediatrics), garantendo così la partecipazione ai congressi mondiali della WCPT come sottogruppo della Fisioterapia Pediatrica.
Nel 2018 è stato firmato il nostro primo protocollo d’Intesa con l’ACP (Associazione Culturale Pediatri) attraverso il quale abbiamo sancito la collaborazione di lavoro interdisciplinare con i pediatri, già in atto da anni; è stata quindi avviata una campagna per la prevenzione della Plagiocefalia nei neonati dai 0 ai 3 mesi attraverso la distribuzione e illustrazione di materiale informativo per le madri/caregiver del neonato. Un importante lavoro frutto di un approfondito studio di revisione della letteratura e traduzione di materiale sul tema da parte di uno dei sottogruppi di lavoro nati negli anni all’interno del GIS.
Stiamo inoltre collaborando con AIFI nell’aggiornamento del Core Competence del Fisioterapista e alla costruzione del nuovo Statuto della prossima ATS; come riconoscimento scientifico, abbiamo iniziato a lavorare insieme alle società scientifiche dei fisiatri (SIMFER per l’area Pediatrica), dei neuropsichiatri (SINPIA) e di riabilitazione neurologica (SIRN) alla costruzione di Care Pathway sulle PCI attraverso la revisione della letteratura, contribuendo alla strutturazione delle Linee Guida. Infine, abbiamo dato vita a corsi di aggiornamento i cui proventi sono stati utilizzati per acquistare il diritto di alcuni testi di interesse per la categoria.

Cosa bolle in pentola in questi giorni?

Stiamo progettando il prossimo congresso GIS per la primavera del 2021, anno di chiusura dell’AA 2019/2020 del Master di Fisioterapia Pediatrica. Nel frattempo partecipiamo ai Gruppi di Lavoro per le Care Pathway e alla costituzione di GdL su brochure dedicate ai neo-genitori 

Perché consiglieresti ai fisioterapisti AIFI del Piemonte e della Valle d’Aosta di iscriversi al vostro GIS? 

L’area pediatrica è sicuramente quella meno scelta, sia da parte dei neolaureati che dei colleghi. Si tratta di una disciplina complessa, così come il trattamento del bambino con la sua famiglia. Per questo è importante che chi si occupa di questo ambito faccia rete, condividendo le esperienze anche dal punto di vista culturale e scientifico. In sintesi, “Da soli si va veloci, insieme si va lontani”: se sei un fisioterapista attivo in ambito pediatrico, non esitare ed entra a far parte della squadra per crescere insieme!

Un concetto ribadito anche dalla referente regionale Margherita Brizio: «Come soleva dire il padre della riabilitazione pediatrica nel nostro Paese, il professor Milani Comparetti, “Un terapista che vive e lavora da solo in montagna può diventare un ottimo pastore, non di certo un buon terapista!”, così pensiamo che la nostra forza stia nella condivisione, nello scambio di esperienze e conoscenze, nello studio continuo, fatto di letture e ricerca, di lavoro pratico e di confronto». 

Iscriviti al GIS Fisioterapia pediatrica! Per informazioni è sufficiente:

Per conoscere gli altri GIS e NIS AIFI vai alla news dedicata.