Che cos’è l’ECM

L’Educazione Continua in Medicina (ECM) è un programma nazionale di attività formative, in Italia attivo dal 2002 e obbligatorio per tutti i professionisti sanitari (D.Lgs. 502/1992 integrato dal D.Lgs. 229/1999). L’obiettivo è mantenere un elevato livello di conoscenza in ambito sanitario.
I professionisti sanitari hanno l’obbligo deontologico di apprendere e mettere in pratica le nuove conoscenze e competenze, garantendo così un’assistenza appropriata e di qualità.
La gestione amministrativa del programma di ECM e il supporto alla Commissione Nazionale per la Formazione Continua è affidata all’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas).

 

Quanti crediti ECM deve conseguire il fisioterapista?

Per il triennio 2017-2019, il fisioterapista deve conseguire 150 crediti complessivi, organizzandosi liberamente la distribuzione per ogni anno.
Le condizioni per il riconoscimento dei crediti sono i seguenti:

  • almeno il 40% dell’obbligo formativo individuale acquisito come partecipante a eventi ECM;
  • autoformazione: massimo il 10% dell’obbligo formativo individuale;
  • formazione reclutata: massimo 1/3 dell’obbligo formativo individuale.

Gli obblighi, le esenzioni e le sanzioni per i fisioterapisti sono gli stessi previsti per gli infermieri. Per maggiori informazioni, vai al sito della Federazione Nazionale Ordini Professionali Infermieri.
Per verificare il tuo status formativo puoi andare nella sezione dedicata del sito www.cogeaps.it, usando il tuo codice fiscale per accedere o registrarti.

 

Cosa succede in caso di inadempienza?

I contratti collettivi nazionali di lavoro del personale dipendente e convenzionato individuano specifici elementi di penalizzazione, anche di natura economica, per il personale che nel triennio non ha conseguito il minimo di crediti formativi stabilito dalla Commissione nazionale.
Per le strutture sanitarie private l’adempimento, da parte del personale sanitario dipendente o convenzionato che opera nella struttura, dell’obbligo di partecipazione alla formazione continua e il conseguimento dei crediti nel triennio costituiscono requisito essenziale per ottenere e mantenere l’accreditamento da parte del Servizio sanitario nazionale. (D.Lgs. 502/1992, art. 16-quater).
Per approfondire, vai al sito di Ecmitalia.

 

Le FAQ

Hai ancora qualche dubbio? Sul sito dell’AIFI nazionale trovi la pagina in cui sono raccolte le risposte alle domande più frequenti.

 

Lo Sportello ECM

Come ulteriore strumento di supporto nella gestione dell’obbligo formativo a disposizione dei soci, l’AIFI nazione propone lo Sportello ECM.
Attraverso questo servizio puoi chiedere chiarimenti in risposta a questioni e dubbi relativi alla tua posizione formativa; in particolare su temi come gli esoneri, le esenzioni, l’acquisizione di crediti ECM all’estero, l’autoformazione, il tutoraggio e il dossier formativo.
Vai allo Sportello ECM.

 

Il catalogo corsi

Per garantire un aggiornamento professionale di qualità, l’AIFI Piemonte e Valle d’Aosta da anni progetta e organizza percorsi formativi in aula per l’aggiornamento professionale dei fisioterapisti, riservando le iscrizioni ai propri soci.
Per scoprire date, temi e dettagli dei corsi in programma vai al catalogo formativo, in continuo aggiornemento!